Cessione del Quinto Pensionati: Trova la più conveniente

by admin

La cessione del quinto pensionati

Cessione del quinto pensionati: scopri tutto quello che c’è da sapere su questa tipologia di finanziamento

Che requisiti sono necessari per richiedere la cessione del quinto se sei un pensionato?

Cessione del quinto pensionati, sempre più spesso, nell’ultimo periodo, con la crisi sempre alle porte e alle difficoltà che molte famiglie incontrano nella gestione delle esigenze economiche quotidiane, non riuscendo spesso a far quadrare il bilancio. Se sei un pensionato, probabilmente hai vissuto anche tu sulla tua pelle questo disagio e ti è venuto qualche volta in mente che potresti accendere un finanziamento per far fronte alle tue esigenze, o magari per avviare un nuovo progetto o gestire una contingenza, ma l’offerta è talmente vasta che non sai da dove iniziare e non riesci a capire quale potrebbe essere il prodotto che fa al caso tuo. Se le tue necessità di credito sono sostanziali e vuoi avere la certezza di ottenere il credito di cui hai bisogno, puoi valutare di accendere una cessione del quinto pensionati, pratica semplice e alla portata di tutti grazie alla quale, con una trattenuta che arriva direttamente sul cedolino della tua pensione, potrai ottenere finalmente gli importi che ti servono per realizzare i tuoi progetti e pagare la rata con serenità. Scopriamo insieme tutti i dettagli di questa particolare forma di finanziamento specificamente dedicata a te.

Le caratteristiche della cessione del quinto dedicata ai pensionati

Così come potrai comprendere dal nome, la cessione del quinto oggetto di questo articolo si rivolge esclusivamente ai pensionati, in possesso di regolare assegno sociale ad opera di un ente pensionistico del territorio Italiano. Ma quali sono le caratteristiche tecniche di questa tipologia di finanziamento?

Cessione del quinto dello stipendio e della pensione: le differenze

Il nome con il quale questa particolare tipologia di finanziamento è conosciuta deriva dal fatto che, per avere accesso al credito, è necessario che la rata da sostenere mensilmente non ecceda il rapporto rata – reddito individuato nella misura massima del 20% della retribuzione mensile del richiedente, ovvero nella misura di un quinto del suo salario. Questo primo e fondamentale aspetto chiarisce sin da subito quale perimetro di clientela dispone dei requisiti di richiedibilità giusti per ottenere la liquidita: innanzitutto il lavoratore deve essere in regola dal punto di vista contrattuale e percepire uno stipendio con cadenza mensile ed emissione della busta paga da parte del datore di lavoro presso il quale presta la sua opera. La cessione del quinto pensionati è inoltre accessibile anche dai clienti pensionati, che così come i lavoratori dipendenti, percepiscono un importo mensile sul quale può essere effettuato il calcolo. La durata contrattuale del credito spesso è piuttosto lunga; si va da un minimo di 24 mesi fino ad arrivare ad un massimo di 120.

Una limitazione per i clienti pensionati che decidano di accedere a questa forma di finanziamento è data dalla loro età; il pensionato, infatti, perché la sua richiesta di cessione del quinto pensionati venga accettata, spesso vengono posti dei limiti all’età che dovrà avere alla scadenza del prestito. Spesso questo limite è fissato 90 anni compiuti; se il pensionato richiedente rispetta questo requisito allora ci sono buone probabilità che la pratica di finanziamento venga accettata dall’istituto di credito senza particolari problematiche. Il limite di età può essere esteso sino a 95 anni grazie alle garanzie prestate agli istituti dal fondo previdenziale INPDAP, che in alcuni casi può impegnarsi a garantire il completamento del prestito, al verificarsi di alcuni accadimenti al titolare del debito.

La cessione del quinto pensionati è un istituto finanziario normato da specifiche norme in materia di tutela del credito e si caratterizza per il fatto che il finanziamento richiesto, deve essere estinto per tramite di una trattenuta ad opera dell’ente pensionistico, da effettuarsi direttamente alla fonte, cioè sul cedolino della pensione. Il rimborso di questo finanziamento è garantito quindi da una trattenuta diretta e dalla polizza vita accesa a corredo della pratica, che assicura gli eredi in caso di premorienza dell’intestatario del debito.

Dal punto di vista burocratico nessun onere è previsto in capo al richiedente il finanziamento; piuttosto sarà necessario presentare per l’istruttoria della pratica tutta la documentazione reddituale richiesta, avendo cura di non omettere nulla, soprattutto rispetto alla sostenibilità della rata del finanziamento che, per questa tipologia di prodotto, non potrà eccedere la misura del 20% della pensione risultante dal cedolino, ovvero il corrispondente di un quinto di quell’importo

Quali sono i vantaggi per il pensionato che decide di optare per la cessione del quinto della pensione?

Dal punto di vista gestionale, i vantaggi connessi alla scelta di un finanziamento di questo tipo, quando in possesso dei requisiti per richiederlo, sono molteplici e possono essere riassunti in:

  • Nessun costo di gestione o apertura della pratica
  • Nessuna necessità di dover ricordare la scadenza della rata o dei bollettini da pagare, dal momento che l’addebito avviene direttamente in busta paga
  • Tassi maggiormente vantaggiosi in virtù dell’elevata solvibilità del credito finanziato
  • Nessuna spesa accessoria, né di passaggio delle rate.

I servizi messi a disposizione dal portale online delle società che erogano questa tipologia di servizi sono molteplici; attraverso il web è possibile controllare lo stato della propria richiesta

Il portale online delle società finanziarie che erogano cessioni del quinto della pensione deve essere particolarmente efficiente e fornire al debitore tutta una serie di informazioni. Al suo interno devono essere ben evidenziate tutte le offerte e le promozioni riservate dalla società a chi ha bisogno di credito ed inoltre deve essere presente una sezione specifica dedicata ai clienti che hanno già contratto il prestito, attraverso la quale è possibile prendere visione dell’informativa periodica o informarsi sullo stato di rimborso delle rate. La richiesta di cessione del quinto, spesso, può essere avviata anche direttamente dal portale online; sarà necessario compilare i dati richiesti dal format presente sul sito concordare un appuntamento presso una agenzia sul territorio, spesso la pratica è perfezionabile anche direttamente al telefono.

Subito dopo la fase di raccolta della domanda, la pratica viene notificata – se il parere è positivo – direttamente presso l’ente pensionistico di competenza, che predisporrà gli opportuni accorgimenti per trasferire l’importo della rata dalla tua busta pensione, direttamente alla finanziaria.

Quali sono le garanzie da presentare?

Per la cessione del quinto pensionati non è prevista la presentazione di nessuna garanzia aggiuntiva; a garantire per te ci pensa la tua busta paga. Per sua natura questa particolare tipologia di prestito non è cointestabile e non sarà necessaria la firma del coniuge, qualora l’avessi, o la presentazione di un fideiussore. Assieme al prodotto, sarà necessario sottoscrivere una polizza sulla vita in grado di tutelare la finanziaria in caso da morte per infortunio o malattia, o eventuale incapacità sopraggiunta di rimborsare il debito contratto.

Search For

Popular Tags

Search For

Popular Tags