Cessione del quinto Agos

by admin

Come richiedere la cessione del quinto Agos per lavoratori dipendenti e pensionati

L’istituto di credito Agos

Cessione del quinto Agos nel campo dei crediti può vantare una lunga esperienza. Molti sono i prodotti finanziari offerti da questo istituto di credito operante in tutto il territorio nazionale italiano, come i prestiti personali, finanziamenti finalizzati, carte di credito, leasing e servizi assicurativi, nonché cessione del quinto.

Il sostegno azionario dell’azienda è dato dal Credit Agricole Consumer Finance, società francese e il Banco BPM. Agos, fondendosi con Ducato, mira a diventare uno degli operatori principali per quanto riguarda l’erogazione dei prestiti per famiglie e non solo.

Caratteristiche della cessione del quinto Agos

Quando si parla di cessione del quinto della pensione o dello stipendio, intendiamo un finanziamento non finalizzato rivolto ai lavoratori dipendenti ma anche ai pensionati. La particolarità di questo prestito sta proprio nella sua modalità di restituzione. Questa infatti, potrà avvenire attraverso trattenuta sulla busta paga o cedolino della pensione. A prelevare la somma da restituire ad Agos sarà direttamente l’ente pensionistico che eroga mensilmente la pensione o il datore di lavoro.

La particolarità riguardante i prestiti non finalizzati, consiste nel fatto che l’istituto di credito non richiederà alcuna motivazione relativa al prestito. Basterà fornire le proprie generalità, essere in possesso di una busta paga da lavoratore dipendente con contratto a tempo indeterminato oppure possedere una pensione. Come vedremo in seguito, ci sono possibilità di richiesta del prestito con cessione del quinto, riguardanti lavoratori dipendenti con contratto a tempo determinato.

Come avviene la cessione del quinto con Agos

Funzionamento, durata, tassi e costi relativi alla cessione del quinto

Come abbiamo già detto, a beneficiare di questo tipo di prestito sono i pensionati ma anche i lavoratori dipendenti. Si tratta di una modalità riservata a chi risulta cattivo pagatore o è in possesso di altri presti da restituire. In questi casi Agos concede comunque denaro, obbligando però, il pensionato a sottoscrivere una polizza vita mentre, per i lavoratori dipendenti una polizza che garantisca la restituzione del prestito in caso di perdita del lavoro.

La cessione del quinto si basa sul prelievo, da parte dell’istituto di credito, di una certa somma che non potrà superare il quinto dello stipendio o della pensione, direttamente dal cedolino o dalla busta paga. Il rapporto relativo al pagamento avviene direttamente con l’ente pensionistico o con il datore di lavoro. Saranno loro infatti, a versare direttamente la quota ad Agos mentre il lavoratore non dovrà preoccuparsi di nulla. Cosa molto importante riguarda il vincolo relativo al trattamento di fine rapporto (TFR). In questo caso Agos viene di vincolarlo nel caso in cui vengano meno gli adempimenti relativi agli obblighi contrattuali.

A richiedere la cessione del quinto però, sarà lo stesso lavoratore o pensionato. Infatti sarà lui a rivolgersi presso una filiale Agos, sul sito web o per telefono. In questo modo potrà avere le prime informazioni utili per poter stipulare un contratto che preveda la cessione del quinto. Dopo questa fase, dovrà consegnare la documentazione necessaria all’indagine da parte della finanziaria, infine potrà accedere al prestito che verrà accreditato direttamente sul conto corrente personale del lavoratore dipendente o pensionato.

La cessione del quinto di Agos possiede delle specifiche caratteristiche riguardo la rimborsabilità e i tassi. Vediamo quali sono.

  • I presti con cessione del quinto sono rimborsabili da ventiquattro mesi fino a centoventi.
  • I tassi relativi al prestito sono a tasso fisso e non superano mai il 10%.
  • I costi relativi all’apertura della pratica con Agos contengono l’obbligo di stipula di una polizza che riguardi l’eventuale perdita del lavoro o il decesso, se si tratta di pensionato. Oltre a questo, vi sono trattenute sulla rata mensile prevista per la riscossione. Se si decide di estinguere il prestito anticipatamente, il costo si aggira a circa l’1% dell’importo del prestito totale. </li>

Sono previste per chi sia convenzionato con l’INPS e il MEF (Ministero dell’Economia e Finanze) agevolazioni riguardanti la gestione della pratica e apertura del finanziamento. Ci si riferisce quindi, a dipendenti pubblici e statali amministrativi, nonché a chi gode di convenzione INPS.

Prestiti Agos riservati a dipendenti privati, pubblici e pensionati

Per quanto riguarda i dipendenti pubblici, come abbiamo già anticipato, vi sono delle agevolazioni previste dal servizio CreditoNet messo a disposizione dal MEF (Ministero dell’Economia e Finanze). Ma vediamo come funziona nel dettaglio la richiesta di cessione del quinto dello stipendio anche per i dipendenti che non possiedono un contratto a tempo indeterminato, bensì determinato.

In questo caso sarà possibile richiedere un prestito con Agos, anche se la durata di questo non dovrà superare quella del contratto di lavoro. Per cui il prestito potrà essere erogato nel momento in cui vi siano le condizioni richieste dalla finanziaria, ma il contratto dovrà avere un termine adiacente a quello del contratto di lavoro. In alcuni casi però, è possibile fornire la firma di un garante o maggiori garanzie per aumentare la durata del prestito.

Uno dei casi particolari di cessione del quinto, riguarda i dipendenti ASL o della pubblica istruzione, giustizia, università e pubbliche amministrazioni dalle comunali alle regionali. Anche questi soggetti potranno richiedere un finanziamento usufruendo di particolari condizioni agevolate.

Simulazione di cessione del quinto Agos per dipendenti pubblici

Per cui, se questi richiedono ad esempio, una cifra pari a novantamila euro rimborsabili nel tempo massimo di centoventi mesi, il tasso sarà del 5,45% variabile fino al 10% per via della durata, dell’entità dello stipendio percepito e il trattamento di fine rapporto. Il TAEG in questo caso, avrà un tasso pari al 16,8% che potrà salire fino al 21%.

Perché scegliere la cessione del quinto Agos?

Scegliere la cessione del quinto Agos significa affidarsi ad un istituto di credito che da anni lavora nel campo dei finanziamenti e prestiti personali. Scegliere la cessione del quinto Agos inoltre, permette di avere agevolazioni circa gli impegni da mantenere con l’istituto di credito. Infatti, grazie a questa modalità di restituzione del prestito, chi lo ottiene non dovrà preoccuparsi di nulla, se non di utilizzare i soldi ricevuti, poiché della liquidazione se ne occuperà direttamente il proprio datore di lavoro o l’ente previdenziale, che verseranno ad Agos la rata mensile.

Search For

Popular Tags

Search For

Popular Tags